Guida SEO WordPress: miglior tutorial in 2018

SEO WordPress
26Mar, 2018

Migliorare il tuo SEO WordPress è fondamentale per ottenere più traffico sul tuo sito web. Purtroppo le guide SEO sono troppo tecniche per consentire ai nuovi utenti di iniziare. In questa guida ti esporrò i migliori consigli SEO WordPress per aiutarti a migliorare e ottenere un traffico organico migliore.

WordPress è uno dei migliori, se non i migliori sistemi di gestione dei contenuti quando si tratta di SEO.

L’ottimizzazione del tuo sito con le migliori pratiche descritte in questo articolo ti aiuterà a migliorare il tuo rank in motori di ricerca.

WordPress è un sistema piuttosto ben ottimizzato, e fa un lavoro molto buono dal punto di vista SEO rispetto a qualsiasi altro CMS che io ho usato. Ma ci sono alcune cose che dovresti fare per renderlo molto più efficiente.

Perché la SEO è importante?

I motori di ricerca sono spesso la principale fonte di traffico per la maggior parte dei siti web. Google e altri motori di ricerca utilizzano algoritmi avanzati per comprendere e classificare le pagine in modo appropriato nei risultati di ricerca.

Se i tuoi contenuti WordPress non sono ottimizzati, i motori di ricerca non sapranno come classificarli. È molto importante per tutti i proprietari di siti web rendere il proprio sito web amichevole in modo che possano massimizzare il loro traffico organico.

Ho una serie di passaggi che devi seguire per ottimizzare correttamente il tuo website WordPress:

1.Struttura URL

WordPress ti offre la possibilità di creare una struttura di URL personalizzati per i tuoi permalink ed i tuoi archivi. Le strutture di URL personalizzate possono migliorare l’estetica, l’usabilità e la compatibilità dei link in futuro.

Impostazioni permalink wordpress

La prima cosa da cambiare è la tua struttura permalink. Troverai le impostazioni del permalink in Impostazioni – Permalink.

Il permalink predefinito è ma io preferisco usare “post name” come nella figura sopra.

2.WWW vs non-WWW

Devi pensare come desideri che il tuo sito appaia, come www.example.com o semplicemente example.com.

Assicurati che nelle impostazioni generali, la versione che vuoi mostrare sia correttamente riflessa.

Devi fare questa impostazione anche su Google Search Console. Assicurati di impostare il tuo dominio preferito in Google Search Console, puoi trovare questa impostazione in Impostazioni – Dominio preferito.

 

Dominio preferito

L’ultima cosa che devi fare sui tuoi permalink per aumentare il tuo SEO WordPress, è rimuovere le cosiddette “stop words”. Parole come a , e, il, ecc.

Devi modificare questo URL prima che la pagina o l’articolo vengano pubblicati. Se hai già alcuni backlinks per quell URL, prova a non cambiare più il permalink e, se lo fai, assicurati che il post sia correttamente redirect con 301.

3.SSL vs non SSL

Storicamente, l’adozione di SSL (ottenendo un URL HTTPS e un’icona di lucchetto verde) era una tattica facoltativa. Ora, SSL è essenzialmente obbligatorio: i motori di ricerca possono “penalizzare” i siti senza certificati SSL e impostazioni validi e mostrare avvisi accanto ai risultati della ricerca.

ssl

È una buona norma che tutti i siti Web utilizzino SSL per impedire a terze parti di intercettare le richieste e dati server.

4.Ottimizza i tuoi titoli per SEO

Il titolo e il contenuto del tag titolo della tua pagina, è uno dei fattori più importanti per il posizionamento nei risultati di ricerca. È la prima riga che un visitatore vede nei risultati di ricerca, seguito da URL (o dal breadcrumb) e dallo snippet.

titolo

Per maggiori informazioni su come creare titoli allettanti per i tuoi post, leggi il nostro articolo sulla SEO on-page: Come ottimizzare una pagina per Google.

Puoi controllare i tuoi titoli con il plugin SEO Yoast. Vai a SEO – Titoli e Meta e vedrai un mucchio di schede per diversi tipi di impostazioni sul tuo sito.

Per ogni tipo di post e tassonomia, è possibile impostare un modello di titolo.

5.Ottimizza le descrizioni

La meta description è un frammento di caratteri situati tra le tag HTML che riassume il contenuto della pagina. Di solito e posizionato nell’HEAD del documento HTML. All’inizio di dicembre 2017, Google ha ufficialmente aumentato la nuova lunghezza della meta descrizione dei frammenti nei risultati di ricerca.

Le ricerche di Yoast e Moz mostrano che i frammenti di Google hanno ora superato i 300 caratteri. La versione 6.0 del plugin Yoast SEO WordPress aggiorna i loro consigli a 320 caratteri. Moz raccomanda 300 caratteri. Per maggiori informazioni su la meta description, leggi il nostro articolo Meta Tag Description: come ottimizzarla nel 2018.

La meta description può essere utilizzata dai motori di ricerca per mostrarla nello snippet, è il pezzo di testo nero mostrato sotto l’URL. La meta description originale viene solitamente mostrata solo quando contiene la “query” cercata con il motore di ricerca.

6.Ottimizzazione dell’immagine

Quando si parla di SEO WordPress, la velocità di caricamento del sito web e molto importante. L’utilizzo di immagini grandi o non ottimizzate può penalizzare sulla velocità del sito web ed è per questo motivo che è molto importante ottimizzare le immagini per ridurre i tempi di caricamento della nostre pagine web.

Puoi usare https://tinypng.com per la ottimizzazione.

Anche l’utilizzo degli attributi ALT appropriati per le immagini è importante. In estrema sintesi, l’attributo ALT di un’immagine è il testo alternativo che viene utilizzato quando non è fruibile l’immagine stessa.

Il tag ALT (testo alternative, attributo alt, text alternative) è un insieme di parole che viene aggiunto nel codice HTML per dare un significato a una grafica o a una foto.

testo-ALT

7.Headings

Assicurati che il tuo titolo del post sia un tag H1 e nient’altro. L’intestazione H1 è un fattore di posizionamento influente e dovrebbe essere presente in ogni pagina del tuo sito web 1 volta sola.

Il tag titolo è il testo cliccabile blu che viene visualizzato all’interno dei risultati della ricerca.
Si raccomanda spesso che le parole chiave di destinazione siano presenti all’interno dei tag del titolo per scopi SEO.

8.Velocità

Un fattore molto importante nel 2018 è la velocità di caricamento del sito. Molti fattori influenzano la velocità del tuo sito, ma ci sono alcune cose facili che puoi fare per iniziare.

  • Ottimizzazione dell template
  • Setup di un plugin per la cache
  • CDN
  • Abilita la compressione GZIP
  • Rimuovi i plugin non necessari
  • Minimizza file CSS e JS
  • Ottimizza le tue immagini
  • Hosting

Per maggiori informazioni, leggi il mio articolo pubblicato sul sito SEMrush, Come velocizzare WordPress in soli 9 step.

7.Testo dell’ancoraggio interno

Il testo dell’ancoraggio interno è fondamentale per portare il peso del collegamento in loco. È importante che tutti collegamenti interni utilizzano l’ancora (anchor text) corretta.

Il collegamento e il testo descrittivo su tutti i collegamenti ipertestuali puntare a pagine di pertinenza con nome appropriato.

8.Il miglior plugin SEO per WordPress

Quando si tratta di scegliere il miglior plugin SEO per WordPress, molto probabilmente le tue scelte sono le due soluzioni più popolari: Yoast SEO o All in One SEO Pack. Sono entrambe soluzioni efficaci.

Su Up SEO utilizziamo Yoast SEO.

9.NoFollow, Collegamenti esterni in WordPress

I collegamenti aiutano i motori di ricerca a decidere quali pagine sono importanti. Quando si collega a un sito Web, si passa uno dei punteggi SEO del tuo sito a quel link. Questo punteggio SEO è chiamato “link juice”.

Per una buona classifica delle ricerche è necessario assicurarsi di ottenere più link juice da altri siti web di quelli che si stanno regalando.

L’aggiunta dell’attributo “nofollow” ai link esterni indica ai motori di ricerca di non seguire tali collegamenti. Questo ti aiuta a salvare il “link juice”.

nofollow

10.Sitemaps XML

Vuoi che Google esegua la scansione di tutte le pagine importanti del tuo sito web? Puoi utilizzare una Sitemap XML per assicurarti che Google possa trovare e sottoporre a scansione tutte le pagine che ritieni essenziali sul tuo sito web. Una sitemap XML contiene tutte le pagine importanti di un sito per aiutare Google a determinarne la struttura dell sito web.

La sitemap XML consente di specificare ulteriori informazioni su ciascun URL come:

  • Quando è stato aggiornato l’ultima volta
  • Quanto è importante una pagina in relazione ad altre pagine del sito

Generare una sitemap XML per il tuo sito Web è un processo semplice e ci sono molti siti Web che possono aiutarti a farlo. Puoi anche usare Yoast.

Spero che questo articolo ti abbia aiutato a imparare come ottimizzare correttamente il tuo sito WordPress per SEO.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per facilitare la navigazione. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina cookie policy. Accetta facendo clic sul "Accetta"!