Primi su Google: Posizionamento sui motori di ricerca

Primi Su Google
03Gen, 2018

Un buon posizionamento sui motori di ricerca si tradurrà in un traffico notevolmente aumentato, ed è un risultato di una corretta strategia di marketing per i motori di ricerca.

Posizionamento sui motori di ricerca: cos’è?

Oggi, quando parliamo di posizionamento sui motori di ricerca, intendiamo la cosiddetta attività di “ottimizzazione per i motori di ricerca” (risultante dall’acronimo Americano SEO: Search Engine Optimization). Il obiettivo è la creazione di pagine web che rispettino le regole dei motori e allo stesso tempo migliorino la posizione di un sito nei risultati (SERP).

Sempre più spesso, un buon posizionamento sui motori di ricerca è il risultato di avere uno consulente SEO o una agenzia SEO che lavora per il tuo sito web. Il posizionamento migliorato su Google è il risultato di un approfondito marketing e di una strategia di ottimizzazione del sito web.

Una corretta strategia SEO consente ai siti web di raggiungere i obiettivi online più importanti, ossia l’incremento del tasso di acquisizione dei clienti.

Questo corrisponde a utilizzare procedure di ottimizzazione per motori di ricerca on-site e of-site eccezionalmente approfondite.

Lo scopo e di gestire completamente tutte le aree del tuo website relative agli nuovi algoritmi Google.

Essere primi su Google. Ecco, questo è il punto con il SEO. Non importa quanto tenacemente ottimizzi ogni elemento del tuo sito, rendendolo più semplice possibile, in modo che Google possa far emergere ogni pagina, né importa se stai creando contenuti eccellenti regolarmente, perché ci sarà sempre competizione da parte di qualcun altro che proverà a rovinare i tuoi piani totalmente per la dominazione del SERP.

Naturalmente, in un mondo normale, questo è completamente giusto.

La competizione è salutare, gli utenti meritano una scelta, i monopoli sono pessimi. Ma questo non è il mondo normale; questo è il mondo del SEO.

Come dominare motori di ricerca e la prima pagina di Google

Non c’è alcuna garanzia che tutto ciò avrà successo. Google sta cercando di rendere l’esperienza più vantaggiosa possibile per l’utente. Se stai cercando di dominare gli resultati usando un termine specifico (keyword stuffing) non accadrà mai, ci sono troppe variabili in gioco.

In effetti, l’unico modo probabile per rendere effettivo il dominio totale è quello di usare i termini di ricerca personalizzati come quelli del tuo brand. Tuttavia anche questi termini di ricerca continueranno a rivelare risultati che non si collegano al tuo sito.

Questo studio dall’Advanced Web Ranking dimostra che sul primo SERP, i migliori cinque risultati rappresentano il 67,60% dei click totali e i risultati da 6 a 10 rappresentano solo il 3,73%.

Quindi, finché sei nei primi cinque risultati, non devi preoccuparti se qualcuno si avvicina al tuo spazio. Ma di nuovo, avrai sempre una forte concorrenza dalla voce di Wikipedia e Google News.

Comunque, è divertente provarci, vediamo cosa possiamo fare? Qui ci sono tanti modi che potrebbero aiutare.

Risultati della ricerca a pagamento

Posizionamento Sui Motori Ricerca

Per garantire la tua presenza in cima al SERP puoi pagare per far apparire il tuo sito web nelle sezioni degli annunci.

Questi appaiono normalmente nella parte superiore di un SERP, sul lato destro o all’interno di una sezione dedicata allo shopping.

Devi impostare un account AdWords per apparire nelle inserzioni a pagamento nella parte superiore della pagina Google. Probabilmente dovrai anche fare controfferte alle altre società per il termine di ricerca scelto.

L’importo che spendi dipenderà da quanto sarai disposto a pagare AdWords di Google ogni volta che un utente fa click sul tuo annuncio.

Ma non è solo quanto spendi che viene preso in considerazione.

Google utilizza anche una metrica conosciuta come “punteggio di qualità”, osservando quanto è rilevante il tuo annuncio per il ricercatore, quanti clic il tuo annuncio ha ricevuto in precedenza (click through rate – CTR) e quanto è rilevante la tua pagina di destinazione.

Google News

Risultati di ricerca organici

 

I risultati delle notizie si verificano spesso nella metà superiore della SERP e hanno due o tre collegamenti di storie correlate al termine di ricerca. Qui abbiamo i risultati di News per ‘search engine watch’.

Devi inviare il tuo sito specificamente a Google News per poter farlo scansionare e riconoscere come contenente di notizie vere.  Tieni a mente che dovrai verificare la proprietà del tuo sito e assicurarti di utilizzare correttamente i meta-tag.

Google è anche molto preso dal non permettere a servizio News di diventare un servizio di marketing. Questo è ovviamente molto più semplice per gli editori, quindi i rivenditori si troveranno sfortunati in questo caso.

Sitelink

Questi sono i collegamenti extra visualizzati sotto l’URL principale durante la ricerca di un marchio o di un editore.
Questi possono aiutare a rendere i risultati di ricerca di una marca più rilevanti.

Hai pochissimo controllo su come i site link appaiono nei risultati. Secondo Google stessa, “mostriamo i site link solo per i risultati quando pensiamo che saranno utili all’utente”.

Ci sono cose che puoi fare per aumentare le probabilità che i tuoi site link preferiti appaiano nella ricerca, e principalmente è il tipo di cose che dovresti fare comunque se vuoi rendere il tuo sito facile da navigare per i visitatori.

Creare una Sitemap XML e inviarla a Google è un inizio, così come assicurarsi che il tuo sito abbia una struttura chiara e logica.

Casella di ricerca

La casella di ricerca viene visualizzata nei risultati quando si cercano determinati marchi o editori. Se viene visualizzata la casella di ricerca, è possibile cercare all’interno di quel sito. Proprio come i sitelink qui sopra, questo aiuta a potenziare la presenza dei risultati di ricerca del brand con un piccolo strumento in più.

Per ottenere la tua casella di ricerca, le uniche cose di cui hai bisogno sono un sito web con uno strumento di ricerca e un semplice pezzo di markup schema.

Il grafico della conoscenza di Google

Il Knowledge Graph è il sistema di Google per l’organizzazione e la fusione di informazioni su milioni di persone, luoghi e organizzazioni ben conosciute da molte fonti di dati, tra cui Wikidata. Ciò si traduce in schede d’informazioni abbastanza importanti come quella sottostante, con collegamenti, immagini e altre informazioni provenienti da Wikipedia.

Puoi controllare il modo in cui le tue informazioni vengono presentate nelle caselle “su di noi” in una certa misura utilizzando il markup dello schema.

Casella di risposta

Simile a quanto detto sopra, Google scarica siti Web di terzi per rispondere alle semplici domande degli utenti nelle proprie caselle di risposta. Questo significa tecnicamente che un utente ha bisogno di lasciare Google solo appena.

Questo è certamente il punto. Tuttavia, questo è più che un motivo per essere la persona che risponde a una domanda specifica, in quanto Google posizionerà ciò che percepisce come la migliore risposta in cima. Questo non è necessariamente preso da Wikipedia.

Anche in questo caso, non vi è alcuna garanzia che il vostro sito venga pescato per queste informazioni, ma ci sono cose che potete fare per aumentarne le possibilità.

Risultati di Google My Business e Mappa

In particolare per le aziende e i rivenditori, è fondamentale disporre di informazioni accurate e aggiornate, poiché Google fornirà sempre più risultati locali in base alla posizione dell’utente.

I risultati di ricerca di Google Maps si basano su una combinazione di pertinenza, distanza e preminenza. È del tutto possibile che Google dia risalto a un’azienda che è più lontana dalla posizione di un utente perché è più probabile che abbia ciò che sta cercando.

Pertanto è importante che le informazioni sulla tua attività siano complete e che il titolo elencato sul tuo sito web sia aggiornato e il più dettagliato possibile.

Affinché tutto ciò accada, dovrai registrarti su Google My Business. Ciò aiuterà gli elenchi di mappe e la presenza globale sul Web locale.

Tra le altre cose, dovrai assicurarti di avere le seguenti caratteristiche:

  • Una descrizione lunga e unica della tua attività.
  • Scegli le categorie giuste.
  • Informazioni chiave sugli orari di apertura.
  • Un sacco di immagini.
  • Aggiornamenti regolari.
  • Un numero di telefono locale e un indirizzo commerciale.
  • Recensioni dei clienti (ulteriori informazioni al punto successivo)

Recensioni

Le recensioni sono assolutamente essenziali per i rivenditori online. Sono anche vitali per le aziende, che vendano o no online, grazie alla loro importanza nei risultati di ricerca locali.

Feed Twitter

I tweet in tempo reale vengono ora visualizzati nei risultati di ricerca di marchi, personalità e determinate frasi se si utilizza un hashtag. Tutto quello che devi fare per apparire qui è semplicemente avere un account Twitter.

Probabilmente ti può aiutare se tweetti regolarmente e hai un seguito abbastanza importante, anche se è probabile che Google non abbia indicizzato l’intero Twitter, quindi non c’è alcuna garanzia.

Fai attenzione anche ai tweet che invii, Google li memorizza nella cache e quindi resteranno in attesa più a lungo nei risultati di ricerca.

Altri profili social

Noterai che su molte ricerche di brand i risultati più bassi tendono a essere quelli dei canali social del brand. Anche se questi potrebbero non portare direttamente al tuo sito web, sono ancora ufficialmente “i tuoi risultati” e quindi è un altro buon modo per il tuo marchio di dominare la pagina. Assicurati di aver aggiornato regolarmente account Facebook, Tumblr, Instagram, YouTube Google+ e Pinterest.

Video

Google dà un grande risalto ai video, in particolare a quelli sulla sua piattaforma YouTube. Pertanto, se disponi di contenuti video, è importante avere un canale YouTube regolarmente aggiornato con video di alta qualità e un sacco d’iscritti felici.

Un’altra cosa che molte persone dimenticano: è fondamentale aggiungere tag ai tuoi video in modo accurato affinché Google possa scoprire ed eseguire la scansione corretta dei tuoi contenuti.

Immagini

Se stai usando le immagini ci sono un certo numero di cose che dovresti assolutamente fare per aumentare le possibilità che appaiano nei risultati di ricerca di Google Immagini.

  • Assicurati che il nome del file sia chiaro e preciso
  • Assicurati che il titolo dell’immagine sia altrettanto chiaro e preciso
  • Riduci l’immagine in modo che sia di dimensioni appropriate e non aumenti sostanzialmente la velocità di caricamento della pagina
  • Per carità, non dimenticare i tuoi tag alt

I tag ALT sono necessari per descrivere il contenuto dell’immagine. Questo è importante per i visitatori con problemi di accessibilità e aiuterà anche i motori di ricerca a indicizzare accuratamente i tuoi contenuti.

Risultati di ricerca organici

Risultati di ricerca organici

Infine, tra gli elenchi di ricerca a pagamento, la mappa, il grafico della conoscenza, le immagini, i canali social, i sitelink, i risultati delle notizie, potrebbe anche esserci spazio per un paio di risultati di ricerca organici.

Quindi, ovviamente, dovresti ancora fare lo stesso SEO on-page

Perché la prima pagina di Google è così importante?

Oggi più che mai, Google è potentissimo. Esegue la scansione del Web, determinando quali sono le pagine più utili e pertinenti per i suoi utenti, praticamente per qualsiasi argomento. Non ci fidiamo solo dei risultati di Google, ci affidiamo praticamente a loro, per prendere decisioni nel corso della giornata, per molti aspetti della nostra vita.

Con un potere e un’influenza così immensi, far apparire la tua piccola impresa sulla prima pagina di Google potrebbe sembrare impossibile o fuori dalla tua portata. Tuttavia, è proprio questo potere che Google ha a rendere possibile l’ottenimento della prima pagina dei risultati di Google.

Anche in questo caso, sapere che puoi migliorare il tuo ranking su Google non ti convince che dovresti? Che cosa c’è di così importante nella prima pagina di Google?

Il vantaggio di essere posizionato nella prima pagina di Google

Rimanere competitivi sul mercato di oggi basato sulle ricerche richiede una strategia SEO concertata. Senza di essa, il tuo sito cade nei risultati senza nessuno intorno lo senta. Ecco i motivi per cui SEO è importante per il tuo business:

  • Mette la tua azienda di fronte a nuovi clienti

Essere posizionato sulla prima pagina di Google è importante perché mette la tua attività di fronte a nuovi clienti. Ad esempio, supponiamo di avere una location.

Se tu avessi la possibilità tra aprire la tua attività sulla strada principale che attraversa la città, o una strada secondaria che non ha quasi traffico, quale sceglieresti? La strada principale, ovviamente. Perché più persone che vedono la tua attività significa più persone che possono diventare clienti o consigliarle ad altri.

Bene, Google ottiene circa 40,000 di ricerche al secondo. Quindi, entrare nella prima pagina di Google è come piantare la tua attività sulla strada più trafficata della città. Una città molto, molto grande.

  • Aumenta la tua visibilità online

Ora, e se dovessi scegliere tra la strada principale di una città di tutti, o la strada principale di una città piena di gente che vuole e ha bisogno dei tuoi affari? Sceglierai la città piena di potenziali clienti!

Non solo ci sono così tante persone online oggi, queste stanno usando internet per prendere decisioni d’acquisto. Infatti, l’81% degli acquirenti effettua ricerche online prima dell’acquisto.

Con recensioni, mappe, valutazioni e descrizioni, la sola pagina dei risultati del motore di ricerca di Google fornisce una miriade di informazioni, prima ancora che un utente faccia clic su un risultato!

Se una persona fa clic sul tuo sito web o no, essere sulla prima pagina di Google è importante perché mette la tua attività di fronte alle persone che la cercano. È come avere i tuoi affari sulla strada più trafficata di una città piena di probabili clienti.

  • Aumenta il traffico sul tuo sito web

Uno dei motivi principali per cui le persone si rivolgono a Google è perché stanno cercando la risposta a una domanda che è importante per loro, perché sono alla ricerca di informazioni per aiutarli a fare qualcosa o perché sono alla ricerca di un servizio che possa fare qualcosa per loro.

La prima pagina di Google produce circa 10 risultati, e dato che il 91% degli utenti non arriva nemmeno alla seconda pagina, sembrerebbe che questi 10 risultati siano sufficienti.

Non solo essere sulla prima pagina di Google aumenta drasticamente il traffico verso il tuo sito web; il fatto di non essere sulla prima pagina di Google ha un enorme svantaggio. Infatti, la prima pagina di Google cattura circa il 71% del traffico web e la seconda pagina è lontana da un secondo: scende al circa 6% dei clic sul sito web.

Questo forte calo del traffico web è un indicatore di quanto sia importante essere sulla la prima pagina di Google.

  • Aumenta la tua esperienza nel settore

Per accedere alla prima pagina di Google è necessario aumentare la quantità e la qualità dei contenuti. Ovviamente ci vuole tempo. Tuttavia, l’aumento del traffico dal ranking più alto su Google vale l’investimento e l’attesa.

Inoltre, scrivere regolarmente sulla tua industria e attività ti richiederà di rimanere in sintonia con ciò che il tuo pubblico di destinazione vuole sapere e sugli ultimi sviluppi nel tuo settore.

Apparire sulla prima pagina di Google è importante perché facilita lo sviluppo e il mantenimento di una solida base di conoscenze su cui la tua azienda può innalzarsi.

  • Ti fa guadagnare fiducia

Uno dei vantaggi più importanti dell’essere sulla prima pagina di Google è che ti fa guadagnare fiducia. Prima di tutto, Google è una piattaforma ampiamente utilizzata e di grande fiducia di cui le persone si fidano e fanno affidamento. Essere sulla prima pagina di Google è come dire alle persone che hai l’approvazione di Google.

Se le persone si fidano di Google e Google le ha approvate, è più probabile che le persone si fidino di te.

La fiducia che le persone hanno per i risultati della prima pagina della loro ricerca è più su Google che sulla tua attività. Questo perché molte persone non si rendono conto del tempo e degli sforzi necessari per raggiungere questo grado.

Non ci sono scorciatoie per migliorare il tuo ranking su Google. È un processo a lungo termine proprio perché serve a fornire informazioni accurate e coerenti che facilitino un’esperienza positiva per l’utente e che soddisfino le aspettative degli utenti.

Essere sulla prima pagina di Google è importante perché dimostra che ti impegni a soddisfare le esigenze del tuo pubblico di destinazione e che puoi raggiungere obiettivi a lungo termine. Anche se solo tu lo sai, la tua fiducia risplenderà nel tuo servizio.

  • Aumenta l’impegno

Come accennato in precedenza, il miglioramento del ranking su Google richiede contenuti, e tanti. Con più contenuti, hai più materiale per promuovere la tua attività. Puoi condividere link a post di blog e pagine sui tuoi social media e canali email.

Puoi anche prendere piccoli frammenti di pubblicazioni più grandi per creare post sui social media di dimensioni ridotte. Potresti anche prendere informazioni dai post del blog e usarli per volantini stampati e altre strategie di marketing offline.

Nei tuoi sforzi per ottenere la prima pagina di Google in cui le persone ti scopriranno più spesso, il tuo aumento di contenuti significa un aumento delle opportunità di interagire con il tuo pubblico di destinazione, ad esempio attraverso i social media e l’email.

In più, puoi interagire con il tuo pubblico di destinazione, più puoi rafforzare la tua connessione con esso, rimanere fisso nella loro mente ed essere l’unico a poter soddisfare i loro bisogni.

Ottenere la prima pagina di Google, o anche solo migliorare nella classifica è fattibile anche per le piccole imprese. Ci vuole lavoro e tempo, ma è una delle cose più importanti che puoi fare per la tua azienda.

Ok, il mio sito web è su Google. Ma è sulla pagina 71!

Come portare un website su pagina 1?

I segnali di ranking SEO on-page possono facilmente far salire alle stelle il tuo blog.  In sostanza,l’ ottimizzazione on-page si riferisce a tutti i processi che si fanno per rendere gli utenti e google felici. Questo è esattamente il motivo per cui motori di ricerca sono così interessati a vedere le pagine ottimizzate. In effetti, puoi raggiungere una delle migliori posizioni per parole chiave mirate senza avere un singolo backlink.

Ecco alcuni dei principali motivi per cui Google classifica le tue pagine tra le prime 10 se esegui una corretta SEO on-page:

  • Titolo della pagina

Secondo Google, il titolo è l’aspetto più importante di una pagina che aiuta il motore di ricerca a determinare di cosa si tratta.  Un titolo buono è un fattore che aumenta sicuramente la percentuale organica di click.

  • Meta descriptions

Durante la navigazione online e la ricerca tra i vari risultati, molte persone leggono le meta descriptions. Queste forniscono informazioni aggiuntive su una pagina. Se la meta description è accattivante e attira l’attenzione, può facilmente aumentare la conversione e aumentare il traffico.

  • Struttura URL

I tuoi URL dovrebbero essere brevi e uguali al tuo titolo. Nel passato la gente usava tutti i tipi o gli indirizzi URL. Questo è davvero negativo per gli utenti in quanto può essere considerato poco professionale e fastidioso e può ridurre il CTR.

  • Multimedia

Come la formattazione, le soluzioni multimediali e grafiche possono fare meraviglie per il tuo sito. Secondo gli esperti, ogni post richiede almeno un’immagine.

  • LSI keywords

Affinché un motore di ricerca possa comprendere meglio i tuoi contenuti e giudicare la loro pertinenza, dovresti sfruttare le LSI keywords.

  • Lunghezza del contenuto

La lunghezza dei tuoi contenuti è un fattore che non incide su Google ma è piuttosto importante per gli utenti.
Secondo ogni ricerca che è stata fatta negli ultimi anni, possiamo facilmente vedere che le pagine più lunghe funzionano meglio.

  • Link interni e mappa del sito

Avere molti collegamenti interni è sempre una buona pratica. Può indirizzare a contenuti importanti sia per i tuoi visitatori sia per Googlebot. Inoltre trasferiscono il “juice” del collegamento del tuo sito da una pagina all’altra.

  • Velocità della pagina

La velocità della pagina è stata ufficialmente annunciata come uno tra i fattori di ranking per Google. Ci sono molti strumenti gratuiti su Internet che possono aiutarti a controllare rapidamente la velocità delle tue pagine (e del tuo sito web).

  • Facilità di utilizzo da dispositivi mobili

Quando si tratta di dispositivi mobili, tenete presente che vi sono più utenti che accedono a Internet da telefoni cellulari che da computer desktop. In futuro, la versione mobile di una pagina probabilmente diventerà anche più importante di una versione desktop. Google si adegua alle esigenze degli utenti e l’utilizzo di dispositivi mobili è una delle priorità principali per ogni webmaster.

La SEO on-page è molto importante, è uno dei modi migliori per raggiungere le migliori posizioni su Google.

Dato che non possiamo sempre contare su off-page e un numero elevato di link, l’ottimizzazione on-page ti offre un’alternativa realizzabile per essere primi su google.

Conclusione:

La corretta messa in ordine del tuo sito web richiede la promozione del contenuto in modo tale da incoraggiare i ragni della rete a comprendere correttamente il contesto, e indicizzarlo di conseguenza.

Questo passaggio cruciale garantisce che i motori posizioneranno correttamente il tuo sito all’interno dei risultati di ricerca pertinenti.

Ogni sito web ha sfide uniche da conquistare al fine di ottenere un posizionamento ottimale nei risultati di ricerca. Queste sfide potrebbero riguardare il design del sito web, o il business in cui si trova.

Indipendentemente da questo, proprio come il piano aziendale dell’impresa, il piano di marketing deve avere una strategia di posizionamento progettata per soddisfare gli obiettivi aziendali per il sito web.

Questa strategia deve includere l’ottimizzazione del contenuto testuale del sito web, nonché qualsiasi adeguamento del codice sorgente necessario per rendere il website “favorevole alla ricerca”.

La modifica del codice HTML del tuo sito web non dovrebbe normalmente influire su quello che gli utenti vedono, o come lo usano. Queste modifiche possono includere la correzione di script, l’aggiunta di elementi di navigazione testuale, o l’esecuzione di piccole cambiamenti testuali in base alle esigenze per garantire che vengano trovati nella terminologia pertinente.

Raggiungere una posizione nei primi posti dei risultati del motore di ricerca non significa che il lavoro sia finito. I concorrenti guardano, e vogliono ritornare alla posizione di cui ora gode il tuo sito web nei SERP.

L’ottimizzazione continua è essenziale. I motori di ricerca ricostruiscono continuamente i loro indici, aggiungendo e rilasciando siti web e cambiando gli algoritmi nel tentativo di migliorare la rilevanza complessiva dei loro risultati.

Assicurati che il tuo business non rimanga indietro e che ci sia una corretta e continua strategia di ottimizzazione.

Ci sono alcune agenzie di web marketing e alcuni consulenti di ottimizzazione che applicano trucchi dannosi per favorire il posizionamento dei loro clienti in SERP.

È per questo motivo che i più grandi motori di ricerca oggi, sono costantemente impegnati a bloccare questo tipo di esperimento.

Ora possono limitare la libertà dei siti che cercano di abusare della rete, avvolte rimuovendoli dai loro archivi.

Ottimizza il tuo sito sfruttando un SEO Audit Professionale. Ottieni tutti i dati necessari per classificare meglio il tuo sito web in motori di ricerca, con istruzioni chiare e personalizzate da seguire.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per facilitare la navigazione. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina cookie policy. Accetta facendo clic sul "Accetta"!