Keyword clustering (topic clusters) : che cos’e, come funziona

Gen 15, 2023 | Guida SEO

Cos’è il keyword clustering

  • Cos’è il keyword clustering
  • Perché è importante per la SEO

Il Keyword clustering è una tecnica che consiste nel raggruppare parole chiave simili in “gruppi” o “cluster” per aiutare a organizzare e pianificare il contenuto del sito web. L’obiettivo è quello di creare contenuti mirati per ciascun cluster di parole chiave, in modo da ottimizzare e posizionare il sito per quei termini specifici.

Una volta identificati i cluster di parole chiave, si può iniziare a creare contenuti mirati per ciascun gruppo di parole chiave. Ciò può essere fatto creando pagine dedicate per ciascun cluster o ottimizzando i contenuti esistenti per quei termini specifici.

Il keyword clustering consente di identificare le relazioni semantiche tra le parole chiave, creare contenuti mirati per ciascun cluster di parole chiave e ottimizzare l’esperienza utente. Ciò può aumentare la visibilità del sito nei risultati di ricerca e migliorare la qualità del traffico verso il sito.

Come funziona il keyword clustering

  • Raccolta delle parole chiave
  • Analisi delle relazioni semantiche
  • Identificazione dei cluster di parole chiave

Raccolta delle parole chiave: Il primo passo per effettuare il keyword clustering è quello di raccogliere un insieme di parole chiave rilevanti per il sito web. Queste parole chiave possono essere ottenute attraverso la ricerca manuale, l’utilizzo di strumenti di ricerca delle parole chiave o l’analisi dei dati del sito.

Analisi delle relazioni semantiche: Dopo aver raccolto le parole chiave, si analizzano le relazioni semantiche tra di loro, ad esempio sinonimi, parole correlate e frasi lunghe. Ciò può essere fatto manualmente o utilizzando strumenti automatici.

Identificazione dei cluster di parole chiave: Una volta identificate le relazioni semantiche tra le parole chiave, si possono raggruppare in “gruppi” o “cluster” di parole chiave simili. Ciò consente di organizzare le parole chiave in modo da poter creare contenuti mirati per ciascun cluster.

Strumenti per il keyword clustering

  • Strumenti manuali
  • Strumenti automatici

Strumenti manuali: È possibile effettuare il keyword clustering manualmente utilizzando un foglio di calcolo per raccogliere e analizzare le parole chiave. Tuttavia, questo metodo può essere più lungo e meno preciso rispetto all’utilizzo di strumenti automatici.

Strumenti automatici: Ci sono molti strumenti di keyword clustering disponibili sul mercato (SeRanking, SerpStat, SurferSEO) come software di analisi delle parole chiave, tool di ottimizzazione del contenuto e sistemi di analisi dei dati. Questi strumenti possono analizzare e comprendere i dati in modo più efficiente e preciso rispetto ai metodi manuali, fornendo così informazioni preziose per migliorare la SEO.

Esempi di implementazione del keyword clustering

  • Creazione di pagine dedicate per ciascun cluster
  • Ottimizzazione dei contenuti esistenti
  • Creazione di nuovi contenuti

Creazione di pagine dedicate per ciascun cluster: Una volta identificati i cluster di parole chiave, si può creare una pagina dedicata per ciascun cluster di parole chiave. Questo consente di ottimizzare il posizionamento del sito per quelle specifiche parole chiave e fornire informazioni dettagliate agli utenti su quell’argomento.

Ottimizzazione dei contenuti esistenti: Si può anche ottimizzare i contenuti esistenti per le parole chiave del cluster. Questo può essere fatto modificando il titolo, l’URL, la meta descrizione e il testo del contenuto per adattarsi alle parole chiave del cluster.

Creazione di nuovi contenuti: In alcuni casi, potrebbe essere necessario creare nuovi contenuti per soddisfare le esigenze degli utenti per un determinato cluster di parole chiave. Ciò può essere fatto creando nuove pagine o articoli di blog, infografiche, video o altri tipi di contenuti.

Un esempio di keyword clustering per un sito web che tratta di SEO

Raccolta delle parole chiave: Le parole chiave raccolte sono: “SEO audit“, “link building“, “PR“, “contenuti di qualità“, “parole chiave“, “SEO locale“, “SEO tecnico

Analisi delle relazioni semantiche: Le parole chiave vengono analizzate per identificare le relazioni semantiche tra di loro. Ad esempio, “SEO audit” e “SEO tecnico” sono simili e possono essere raggruppate insieme, così come “link building” e “PR” sono simili e possono essere raggruppate insieme.

Identificazione dei cluster di parole chiave: Le parole chiave vengono raggruppate in cluster: “SEO audit e SEO tecnico”, “link building ePR” e “contenuti di qualità e parole chiave”

Creazione di pagine dedicate per ciascun cluster: Per ciascun cluster di parole chiave, si crea una pagina dedicata sul sito web. Ad esempio, una pagina per “SEO audit e SEO tecnico” che mostra tutte le tecniche e i consigli per come fare un SEO audit tecnico.

Ottimizzazione dei contenuti esistenti: I contenuti esistenti sul sito vengono ottimizzati per le parole chiave del cluster. Ad esempio, modificando il titolo dell’articolo “SEO audit” in “SEO audit tecnico”

Creazione di nuovi contenuti: Si possono creare nuovi contenuti per promuovere la SEO locale, ad esempio un articolo che parli dell’importanza della SEO locale per le attività locali e dei consigli per ottimizzare un sito web per la SEO locale.

Conclusione

In conclusione, il keyword clustering è una tecnica che consente di organizzare e pianificare il contenuto del sito web, identificando le relazioni semantiche tra le parole chiave e creando contenuti mirati per ciascun cluster di parole chiave.

Esperto SEO Milano

Vuoi classificare il tuo sito Web più in alto su Google?

Sono un Consulente SEO e offro servizi SEO (Search Engine Optimization) per aziende e startup da remoto, in tutta Italia.

Se vuoi avere maggiori informazioni sui costi, non esitare a contattarmi.

Quiz SEO

Unisciti a questo gruppo SEO!

Leggi anche: