Consulente SEOCome fa Google a decidere come posizionare i vari risultati di ricerca?

Come fa Google a decidere come posizionare i vari risultati di ricerca?

Mag 4, 2022 | Guide

Esistono molti elementi diversi (fattori di ranking) che determinano ciò che Google decide di posizionare nei risultati per un determinato termine di ricerca (keyword, query di ricerca o parola chiave).

Per capire in che modo Google mostra i risultati di ricerca (search results), dobbiamo prima conoscere gli fattori coinvolti nella determinazione dei risultati e poi esaminare le SERP (pagina con risultati di ricerca). Ma la domanda è “Come fa Google a decidere come posizionare i vari risultati di ricerca?“

In che modo Google decide come posizionare i vari risultati di ricerca?

  • CRAWLING – Googlebot è il nome generico del crawler di Google che esegue costantemente la scansione del Web. Per determinare lo scopo di un sito web, Google invia dei bot (detti anche spider). Questi bot seguono collegamenti ipertestuali (link) per viaggiare attraverso il Web e “scansionare” (leggere) i contenuti dei siti web. Le informazioni che questi spider cercano di ottenere sono diversi: titoli delle pagine, description, H1- H6, il contenuto del testo, le immagini, tag ALT la velocità di caricamento, i dati strutturati e altro ancora.
  • INDEXING – Nella fase di indicizzazione, le pagine scansionate in precedenza sono “depositate” in una database. Google quindi prende queste informazioni e classifica ogni pagina in un processo chiamato indicizzazione. Quando inserisci una query di ricerca in Google, in pratica non stai effettuando una ricerca attiva nell’intero World Wide Web ma stai cercando qualcosa nell’indice di Google. È essenzialmente un’enorme super-biblioteca piena di informazioni..
  • RANKING – Attraverso algoritmi, il motore preleva dal suo database le pagine, ordinandole in una sorta di ranking. Come nella sua database sono disponibili milioni di pagine Web per una determinata query di ricerca, Google deve dare la priorità ai siti Web che contengono la miglior risposta alla ricerca del utente. Questo step si chiama ranking e Google ha un intero arsenale di algoritmi per capire quali pagine Web dovrebbero classificare per ogni termine di ricerca. Naturalmente, non tutti i fattori sono pubblici, ma alcuni di essi sono confermati.

Con la quantità di informazioni disponibili sul Web, trovare ciò di cui hai bisogno sarebbe quasi impossibile senza un algoritmo per ordinare risultati di ricerca.

Come fa Google a decidere come e che sito posizionare

I sistemi di Google sono progettati per scorrere centinaia di miliardi di pagine web nel suo Indice per trovare i risultati più utili e pertinenti in una frazione di secondo e presentare in un modo che aiuta l’utente a trovare quello che sta cercando in quel momento.

1. Significato della query di ricerca

Per restituire risultati pertinenti per la tua query, Google deve prima stabilire quali informazioni stai cercando. Qual è l’intento alla base della tua query di ricerca. Comprendere l’intento della tua ricerca è un aspetto fondamentale nella decisione dei risultati.

Significato della query di ricerca

In questo step, Google interpreta gli eventuali errori di ortografia nella query di ricerca e prova a capire il tipo di query che hai inserito applicando alcune delle ultime tecnologie sulla comprensione del linguaggio naturale. Gli algoritmi di ricerca cercano di capire quale tipo di informazioni stai cercando.

Se stai cercando parole chiave di tendenza, gli algoritmi (freshness algorithms) lo interpretano come un segnale che le informazioni aggiornate potrebbero essere più utili per un utente che le pagine Web meno recenti.

2. Rilevanza delle pagine web

Successivamente, gli algoritmi Google analizzano il contenuto delle pagine Web per valutare se la pagina contiene informazioni che potrebbero essere rilevanti per ciò che stai cercando in quel momento.

Rilevanza delle pagine web

Il segnale più potente che le informazioni sono rilevanti è quando una pagina web contiene le stesse parole chiave della query di ricerca. Se tali parole chiave vengono visualizzate nella pagina (title, description, H1, body, ALT, etc.) è più probabile che le informazioni siano considerate pertinenti.

Oltre alla semplice corrispondenza descritta, Google utilizza dati di interazione aggregati per valutare se i risultati di ricerca sono pertinenti alle query. I dati sono trasformati in “segnali” che aiutano i loro sistemi a stimare meglio la pertinenza.

3. La qualità dei contenuti

Per fare ciò, i sistemi sono progettati per identificare i segnali che possono aiutare a determinare quali pagine dimostrano competenti, autorità e affidabilità su un determinato argomento (EAT). Ad esempio, se altri siti Web importanti mandano un backlink alla pagina in questione, ciò si è considerato un buon segnale che le informazioni sono attendibili.

quality

Per questo motivo, gli algoritmi anti-spam svolgono un ruolo importante e tutti i link creati per manipolare il ranking di un sito nei risultati di ricerca di Google potrebbero essere considerati parte di uno schema di link e quindi una violazione delle istruzioni per i webmaster di Google.

4. Risposte utili per utenti

A seconda di cosa stai cercando, il motore di ricerca decide che tipo di risposta darti: una risposta diretta (come l’ora, tempo, direzioni, etc) o un elenco di risultati. Il web è in continua evoluzione, con centinaia di nuove pagine web pubblicate ogni secondo.

Ciò si riflette nei risultati che vedi nella Ricerca Google. A seconda della query, alcune pagine dei risultati (SERP) cambiano rapidamente, mentre le altre sono più stabili.

Perché ottengo risultati Google diversi in località diverse?

Una delle cose su cui molti utenti si confondono sono i diversi risultati che Google può restituire per ogni utente. I risultati Google possono variare anche per due persone sedute nella stessa stanza.

I motivi principali per cui gli utenti ottengono risultati diversi su Google sono la loro posizione, la personalizzazione e le variazioni dell’algoritmo. L’obiettivo di Google è fornire i risultati più accurati e pertinenti per ogni individuo in parte.

Sono un consulente SEO

Vuoi classificare il tuo sito Web più in alto su Google?

Mi chiamo Luciano (i miei amici mi chiamano Sobi) e sono un Consulente SEO Freelance a Milano.

Aiuto le aziende ad aumentare i lead da Google attraverso servizi SEO.

Dopo avermi spiegato quali sono i tuoi obiettivi, ti farò un preventivo SEO + la strategia che applicheremo per raggiungerli.

Mettiti alla prova con questo Quiz SEO

SEO: Domande e Risposte

Il gruppo “SEO: Domande e Risposte” è aperto a tutte le persone che hanno domande sull’argomento.

Unisciti a questo gruppo!

Leggi anche:

Guida SEO
L

VUOI PIÙ TRAFFICO?

Il ranking del sito Web su Google è importante per la tua attività?

L

Opzione 1: Analisi SEO

Un analisi SEO di un sito Web è un rapporto dettagliato che delinea lo stato attuale di un progetto.
L

Opzione 2: Consulenza

Un servizio di consulenza SEO è una grande opportunità per portare il tuo sito web sulla strada giusta.